01/Ago/17
USA

Patrick Kennedy_Mérieux NutriSciences_USA

USA - Gli standard dell’acqua per uso agricolo dell’FSMA si evolvono

Richiesti nuovi standard per evitare rischi biologici, chimici e fisici
Mérieux NutriSciences_irrigation

Il Food Safety Modernization Act (FSMA) richiede che l’US Food and Drug Administration (FDA) sviluppi le norme sulla sicurezza dei prodotti come norme scientifiche per la produzione, la raccolta, il confezionamento e la conservazione di prodotti (non trasformati), comprese le pratiche standard per evitare rischi biologici, chimici e fisici. L’FDA ha riconsiderato gli standard dell’acqua per uso agricolo in materia della norma Produce Safety in risposta ai commenti del settore, ma ha recentemente annunciato piani per estendere le date di conformità ai requisiti.

Gli standard microbici di qualità per l’acqua sono stati sottolineati nella norma di sicurezza dei prodotti freschi poiché sono spesso contaminati da agenti patogeni provenienti da acque per uso agricolo contaminate. Nel 2014, l’Agenzia ha rivisto la norma di sicurezza per fornire uno standard microbico aggiornato sull’acqua, un approccio flessibile al test sull’acqua non trattata e le opzioni di cui dispongono gli agricoltori nell’utilizzo di acqua agricola che non rispetta lo standard di qualità. I rappresentanti del settore hanno suggerito all’Agenzia di fornire orientamenti sui test idrici, e non una regola. Per quanto riguarda i test sul prodotto, un rappresentante ha anticipato che ciò potrebbe non funzionare per i prodotti crudi, mentre l’industria ha suggerito che il monitoraggio ambientale sarebbe più idoneo per i prodotti freschi.

Nel 2016, l’FDA ha emesso la norma definitiva di sicurezza delle produzioni con cui sono stati chiariti i requisiti di test dell’acqua per uso agricolo. In base a ciò, gli allevamenti devono avere almeno 20 campioni, ma un numero diverso sarà comunque consentito per determinare l’indagine microbica. Inoltre, le aziende al coperto saranno autorizzate a raccogliere campioni per un periodo di tempo compreso tra due e non più di quattro anni.

Fonte: U.S. Food and Drug Administration

Hai bisogno di ulteriori informazioni?

CONTATTACI!

T: +39 045 82 83 311
E: regulatory.services@mxns.com

Desideri essere ricontattato?

*
To prevent automated spam submissions leave this field empty.
*
*