Brazil

Massimo Frera_Mérieux Nutrisciences_Italy

Brasile - Proroga del dazio antidumping per le importazioni di aglio dalla Cina

La misura è stata confermata per i prossimi cinque anni
Image: 
Merieux Nutrisciences_Garlic

La Gazzetta ufficiale brasiliana (Diário Oficial da União) ha pubblicato un'ordinanza per estendere il dazio antidumping applicato alle importazioni brasiliane di aglio fresco o refrigerato, originario della Cina, per i prossimi cinque anni. 
La misura è stata applicata per la prima volta nel 1995 per proteggere l'industria nazionale dell'aglio e l'ultima ordinanza ha fissato un'aliquota fiscale specifica di 0,78 USD per chilogrammo.

La catena di produzione dell'aglio in Brasile è costituita da circa 5.000 agricoltori, di cui 4.500 sono aziende familiari. I principali stati produttori sono Rio Grande do Sul, Santa Catarina, Paraná, Bahia, Piaui, Minas Gerais, Goiás e Distrito Federal. Nel mercato internazionale, i principali esportatori di aglio sono la Cina (80%), l'Argentina (7%) e l'Unione Europea (5%).

Fonte: Press Releases from Coordenação-geral de Comunicação Social 

Hai bisogno di ulteriori informazioni?

CONTATTACI!

T: +39 045 82 83 311
E: regulatory.services@mxns.com

Desideri essere ricontattato?

*
To prevent automated spam submissions leave this field empty.
*

I dati personali riportati saranno trattati da Chelab S.r.l. – Socio unico, responsabile del trattamento, per rispondere alla richiesta. I dati possono essere trasferiti a una delle affiliate di Chelab S.r.l. – Socio unico situata o non situata all’interno dell’Unione europea che li elaborerà conformemente alla richiesta.

È possibile accedere ai dati e richiederne la rettifica, la cancellazione, la limitazione del trattamento o il recesso; si può esercitare tale diritto inviando la richiesta via email a contact.italy@mxns.com.