Marco Marangoni | Mérieux NutriSciences Italy

RICONOSCIUTI I VIGNETI STORICI ED EROICI

Nuove definizioni per tutelare maggiormente il patrimonio vitivinicolo italiano
Image: 

Nuove definizioni per tutelare maggiormente il patrimonio vitivinicolo italiano

Il nuovo Decreto firmato dalla ministra Teresa Bellanova è interamente dedicato alle linee di
definizione dei vigneti storici ed eroici. Un passo importante per la tutela del patrimonio
vitivinicolo italiano che concretizza i criteri di identificazione ed il percorso per avanzare la
domanda di riconoscimento da parte dei produttori, tramite Regioni e Province autonome.

I vigneti riconosciuti saranno oggetto di interventi per la valorizzazione e promozione delle
produzioni vitivinicole in questione, anche attraverso l’erogazione di finanziamenti attinti dal
Programma Nazionale di Sostegno del settore vitivinicolo, che dispone di un totale di 337
milioni di euro.

COSA SONO QUESTE DUE TIPOLOGIE DI VIGNETO E COME VENGONO QUALIFICATE?

Secondo il Decreto, eroici sono quei vigneti sottoposti a rischio idrogeologico, o che si
trovano in aree dove le condizioni orografiche non permettono la meccanizzazione, o ancora
in zone di particolare pregio paesaggistico e ambientale, nonché i vigneti situati nelle piccole
isole. Troviamo anche una serie di requisiti per il riconoscimento della denominazione, che
viene assegnata se il vigneto ne possiede almeno uno:

  • pendenza del terreno superiore al 30%
  • altitudine media superiore a 500 m s.l.m. (ad esclusione di quelli situati su altopiani)
  • sistemazione degli impianti su terrazze e gradoni
  • viticoltura delle piccole isole

I vigneti storici invece hanno particolare rilevanza storico-culturale, in questo caso devono
essere stati impiantati prima del 1960. Sono inoltre caratterizzati da coltivazione praticata
con tecniche tradizionali, cioè fortemente legate all’ambiente ed il sistema socio-economico locali.
Oltre a questi due criteri, sono riconosciuti storici anche i vigneti che soddisfano uno dei
seguenti requisiti:

  • appartenenza a territori iscritti nel Registro Nazionale dei Paesaggi Rurali
  • appartenenza a territori riconosciuti di valore universale dall’UNESCO
  • situati in aree oggetto di norme regionali volte a valorizzazione e conservazione dei vigneti.

Queste nuove definizioni, secondo Bellanova, porteranno ad un miglioramento in termini
sociali ed ambientali, oltre che economici, grazie anche alla creazione di un marchio
nazionale che renda più facile la promozione dei vini provenienti da questi territori. Per
questo però bisognerà attendere un provvedimento successivo.

Hai bisogno di ulteriori informazioni?

CONTATTACI!

T: +39 045 82 83 311
E: regulatory.services@mxns.com

Desideri essere ricontattato?

*
To prevent automated spam submissions leave this field empty.
*

I dati personali riportati saranno trattati da Chelab S.r.l. – Socio unico, responsabile del trattamento, per rispondere alla richiesta. I dati possono essere trasferiti a una delle affiliate di Chelab S.r.l. – Socio unico situata o non situata all’interno dell’Unione europea che li elaborerà conformemente alla richiesta.

È possibile accedere ai dati e richiederne la rettifica, la cancellazione, la limitazione del trattamento o il recesso; si può esercitare tale diritto inviando la richiesta via email a contact.italy@mxns.com.